Welcome to my SiteSalus Riabilitazione

Thumbnail Caption

LOMBALGIA: Cosa fare?

TRATTAMENTO RIGOROSO E PERSONALIZZATO
Tutti i pazienti quando si presentano dal medico o dal fisioterapista lamentano il medesimo sintomo: “mal di schiena”. Le cause però possono essere davvero molteplici, come molteplici sono le proposte terapeutiche, più o meno valide, per approcciare il problema.
La letteratura scientifica purtroppo non è di grande aiuto nel consigliare un approccio rispetto ad un altro, poiché i dati degli studi condotti portano a risultati spesso discordanti.
In pratica ai giorni nostri, il paziente e il fisioterapista hanno nelle loro mani una grande varietà di strumenti che possono rivelarsi utili nel risolvere la lombalgia (ad esempio manipolazioni, terapie fisiche, trazioni, esercizi ecc.) a patto che alla base ci sia un rigoroso ragionamento clinico da parte del medico e del fisioterapista. Questo ragionamento clinico include un’attenta valutazione e diagnosi del paziente, l’individuazione del problema, la definizione degli obiettivi e l’utilizzo delle terapie più idonee.
Per questo motivo non esiste un trattamento ad hoc per l’ernia del disco, uno per la scoliosi o ancora uno per la contrattura muscolare, ma esiste invece un approccio che deve considerare tutte le variabili soggettive del singolo paziente e da queste formulare il trattamento riabilitativo più idoneo per quel paziente.
Agire in modo rigoroso è quindi il segreto della riabilitazione nella lombalgia.

QUALI SONO GLI OBIETTIVI DEL TRATTAMENTO?
In primo luogo la riduzione o, dove sia possibile, l'abolizione del dolore. Sarà poi importante stabilizzare il rachide, migliorare la funzionalità vertebrale e rieducare la postura. In ultimo, ma non di minore importanza, avviare il paziente ad un ritorno precoce alle normali attività della vita quotidiana.

ALCUNI CONSIGLI IN CASO DI LOMBALGIA ACUTA
Per prima cosa sarà bene contattare il proprio fisioterapista di fiducia. Non è comunque opportuno consigliare al paziente acuto il riposo a letto come trattamento: questo infatti non solo è inutile, ma può essere dannoso perché provoca perdita importante e rapida di forza muscolare. Risulta più utile invece restare, nei limiti del possibile, attivi e continuare con le normali attività quotidiane, cercando di adottare, o al contrario evitare, particolari comportamenti che il fisioterapista saprà indicare.

QUALI SONO LE PROPOSTE TERAPEUTICHE?
Facciamo ora un rapido elenco di alcune opzioni terapeutiche che vengono spesso utilizzate per la cura del mal di schiena. Come già detto, la cura della lombalgia non può essere affidata esclusivamente all’utilizzo di uno “strumento” o di una “tecnica”, ma in molti casi la loro combinazione è l'arma vincente per una pronta guarigione.

- Terapie manuali
- Terapie miofasciali
- Esercizi antalgici
- Trazione Lombare Attiva (TLA)
- Terapie Fisiche (Ultrasuonoterapia, Laserterapia, T.E.N.S., Elettrostimolazione Eccitomotoria, Ipertermia, Tecarterapia)
- Metodo McKenzie
- Back School
- Programma di stabilizzazione lombare
- Rieducazione Posturale Globale

I SEGRETI DEL SUCCESSO
La diagnosi precisa e la valutazione rigorosa restano i punti chiave del successo riabilitativo. E' importante ricordare che la fisioterapia è parte integrante di qualsiasi altra terapia ed ha l’obiettivo di riportare il più precocemente possibile il paziente ad uno stato di salute. E’ sempre necessaria una stretta collaborazione fra il terapista, il medico e il paziente al fine di ottenere il miglior risultato terapeutico.

UNA VOLTA GUARITI COSA FARE PER NON CASCARCI DI NUOVO?
Nel prossimo appuntamento parleremo di alcuni consigli pratici per prevenire il mal di schiena e per evitare che il problema diventi recidivante. Piccoli suggerimenti da seguire nella vita di tutti i giorni ci aiuteranno a tenere lontano la lombalgia e ad avere più cura della nostra schiena.

HOME

 

 

 
My Portfolio